💻
I vantaggi del "No code" per le Startup, Makers e chi lavora nel digitale
Published
Feb 1, 2021
Tags
No-code
Description
lo scopo di questo articolo è spiegare a tutti i professionisti che lavorano nel digitale, makers e startups come aumentare la produttività, diminuire i costi e dedicare più tempo alle cose che realmente contano, grazie all'uso di strumenti no code
💡
lo scopo di questo articolo è spiegare a tutti i professionisti che lavorano nel digitale, makers e startups come aumentare la produttività, diminuire i costi e dedicare più tempo alle cose che realmente contano, grazie all'uso di strumenti no code
 
Sono sicuro che almeno una volta nella vita tutti abbiamo giocato con i lego, cos'è che ti piaceva di più?
Personalmente la possibilità di creare divertendomi, semplicemente unendo dei blocchi con forme e colori diversi.
 
il no code è molto simile 🙂
 

TL;DR

il no code è un movimento che raggruppa tutti quegli strumenti o piattaforme che permettono di creare software senza usare codice, in questo modo si risparmia tempo per concentrarsi nelle cose più importanti
🤔
no / low code? - low-code necessita di codice, anche se poco, per creare software (più vicino agli sviluppatori) - no-code non ha necessita di codice per creare software, ma comunque molte piattaforme danno la possibilità di aggiungere codice se dobbiamo aggiungere funzionalità particolari che la piattaforma ancora non offre (più vicino a chi non è sviluppatore)
 
quando qualcuno sente la parola no code può pensare a programmi non avanzati e poco personalizzabili ( come wix, wordpress o sqaurespace) ma le cose non stanno cosi...

🧩 Piattaforme

Ad oggi esistono molte piattaforme no code, in questa foto le possiamo vedere raggruppate per categorie
https://marionoioso.com/2019/09/09/low-code/
ed ognuna di queste risponde ad un problema ben specifico ad esempio.
 

Sito web senza mockups

in questo caso potresti usare wix, wordpress o squarspace, dove puoi acquistare un tema e personalizzarlo come vuoi tu

Sito web con mockups

in questo caso puoi usare webflow (che uso personalmente e ritengo sia il migliore ad oggi) oppure wordpress con elementor (secondo me utile solo se gia usi wordpress e vuoi una soluzione veloce ma non performante come webflow, le spiegherò meglio in un'articolo a parte)
 

App per validare idea

se vuoi realizzare un'app per validare un'idea ma non deve avere una grafica particolare e ti interessano piu le funzionalita, puoi valutare glide che offre gia molte funzionalita pronte all'uso e semplice da configurare
 

App piu complessa

se vuoi realizzare un'app piu complessa con una grafica gia definita
in questo caso puoi valutare bubble (web app) o adalo (pwa e mobile app)
 
quindi per sintetizzare alcune delle migliori piattaforme no-code:
  • semplice One-page con Carrd
  • AR/VR/3D nel browser con Scapic
  • converti un Google Sheet in sito web con Sheet2Site
  • dashboards e strumenti interni con Retool

🧪 cosa si puo creare

come per i Lego possiamo realizzare costruzioni molto semplici fino ad arrivare a vere e proprie città
in base a quale piattaforma andiamo ad utilizzare, possiamo realizzare software

Semplice

ad esempio delle automazioni come salvare tutte le email di uno specifico mittente in un google sheet con zapier

Medio

creare una web app con glide per esempio una copia semplificata di instagram oppure un'app per ristoranti

Complesso

qui inizia il bello perché possiamo vedere il reale potenziale del no code
sito realizzato con webflow
copia di twitter realizzata con bubble
3 startup create con bubble:
  • Dividend Finance hanno raccolto piu di $330m ed elaborato oltre $ 1 miliardo di prestiti grazie ad una piattaforma creata con bubble.
  • Plato (YC W16, ha raccolto $3.3m) ha costruito il suo back-office con Bubble.
  • Comet (ha raccolto €13m) è arrivato a $800k con Bubble.
 

perchè ora?

fino a poco fa non era possibile sviluppare prodotti troppo personalizzati, bisognava usare per forza template e funzionalita gia esistenti e per fare di piu bisognava ricorrere per forza al codice
oggi gli strumenti a nostra disposizione sono molto piu avanzati e permettono di creare software molto piu complesso come realizzare una copia funzionante e scalabile di facebook, airbnb o twitter (notrealtwitter)
Gartner prevede che le piattaforme low-code (che includono no-code) rappresenteranno il 65% di tutto lo sviluppo di app entro il 2024

vantaggi

alcuni dei problemi dello sviluppo classico sono costi e tempo come dice Andrew Co-founder of Tiny in questo tweet
“I used to spend $25k-$100k building an app over 3–6 months. It was frustrating, expensive, and slow. Then I started using NoCode tools like Webflow, Bubble, Zapier, and Airtable. Suddenly I was able to build my app idea in days instead of months, at a fraction of the cost. Craziest of all, I could tweak and maintain it myself instead of hiring expensive devs.” — Andrew Wilkonson, Co-founder of Tiny
 
ma grazie al no code possiamo:

⏰ tempo

ridurre drasticamente i tempi di sviluppo, fino a 10x più veloce

💰 costi

se hai un budget contenuto e non puoi permetterti di assumere sviluppatori, questa è sicuramente la strada migliore

📈 scalabilità

tutte le piattaforme no code permettono di aumentare le capacita semplicemente passando ad un'abbonamento maggiore
 

Limiti del No code

come abbiamo visto con il no code possiamo sviluppare app simili a facebook,instagram, airbnb o uber, quindi se vuoi sviluppare qualcosa di simile il no code è perfetto per te per validare la tua idea fino a quando non hai raccolto abbastanza per passare allo sviluppo classico
per questo gli sviluppatori ci saranno sempre anzi secondo me grazie a questi strumenti che rendono lo sviluppo più accessibile, molte più persone inizieranno ha capire il grosso lavoro che c'è dietro lo sviluppo software ed il perché di quei prezzi e tempistiche (qui è uscito lo sviluppatore che è in me 🙂)

Prossimamente

c'è ancora molto da dire sul no-code, questi sono alcune cose che vorrei approfondire prossimamente
 
☑️(articolo) crea il tuo mvp con strumenti no code
☑️(articolo) webflow vs elementor
☑️(video) introduzione a bubble
 
se hai dubbi, domande o consigli per tematiche che vorresti sapere sul mondo del no-code scrivi nei commenti 🙂
 
se ti interessano questi argomenti colleghiamoci 👉🏼me
il mio sito: www.nicolatoledo.dev
 
 

Chi sono?

👋🏼Sono Nicola uno sviluppatore front-end, lavoro da anni nel mondo delle startup, ho creato 3 corsi sulla programmazione e lavoro come docente front-end in varie aziende di formazione on-line, scrivere codice per creare è una mia passione da sempre.
 
ma da quando ho scoperto il mondo del no code ed il suo grosso potenziale ho pensato di
  • aiutare le startup a realizzare il proprio MVP attraverso piattaforme no-code riducendo i costi del 60-70% e velocizzando fino a 10x lo sviluppo
  • aiutare le aziende o professionisti a digitalizzare processi
  • aiutare chiunque voglia creare qualcosa a farlo in modo indipendente o guidarlo nella scelta dei migliori strumenti per realizzarlo, in sessioni 1-to-1
  • ed in futuro rilasciare dei video corsi su piattaforme come webflow, bubble, zapier e parabola
 

Resta aggiornato

Non invierò niente se non ho nulla di interessante o di valore da condividere. 🙂